Area riservata
Passivhaus Network
Contattaci
Chi siamo

4° Passivhaus QUIZ

Un innovativo metodo di divulgazione del concetto Passivhaus. Mettetevi alla prova e sperimentate da vicino la vostra conoscenza di uno degli standard costruttivi più diffusi al mondo e che vanta la storia più lunga!

 

 

 

Regolamento

Anche quest'anno alla fiera Klimahouse (Settore CD, stand C19/46) abbiamo deciso di preparare un QUIZ Passivhaus. Sono numerosi i premi in palio, mettetevi alla prova! Montepremi di 3000 €!


Fra coloro che avranno risposto correttamente al quiz, ogni giorno verranno estratti due vincitori fra i Tecnici ed uno fra i Committenti. I vincitori verranno avvisati a mezzo mail o telefono e pubblicati sul nostro sito.

Quiz:

Tecnici

1. Fra le caratteristiche elencate qua sotto, quale è assolutamente richiesta in una Passivhaus?

  • Tetto verde
  • Costruzione in legno
  • Possibilità di aprire almeno una finestra
  • Predisposizione per impianto di raffrescamento

2. Quale dei 3 dettagli è quello eseguito correttamente?

  • Dettaglio A
  • Dettaglio B
  • Dettaglio C
  • Nessuno dei tre

3. In una Passivhaus è obbligatorio installare una VMC con recupero del calore?

  • Sì, è imprescindibile perché non è possibile ricambiare l’aria in maniera efficiente aprendo le finestre
  • No, in alcuni climi è sufficiente un impianto a sola estrazione di aria
  • È necessario installare un impianto a flussi incrociati con scambiatore ceramico o in alluminio
  • No, è sufficiente arieggiare al bisogno orientando l’edificio secondo i venti prevalenti e sfruttando l’effetto camino.

4. Se in una Passivhaus è richiesta un’elevata tenuta all’aria, allora:

  • in totale assenza di spifferi la casa non respira più e per questo è importante utilizzare materiali igroscopici
  • si possono trascurare le dispersioni per spifferi nel bilancio energetico
  • è importante prevedere un opportuno ricambio dell’aria, manuale o meccanico
  • è impossibile perseguire questo standard nelle ristrutturazioni perché determinati strati funzionali non sono più accessibili.

Vincitori

Premio (CORSO)

Alessandro Riposi (Sospirolo, BL)

Omar da Rold (BL)

Michele Slaviero (VI)

 

 

Committenti

1. Passivhaus e scienza

  • Lo standard Passivhaus deriva da un approccio scientifico e si può applicare solo dopo aver condotto esperimenti in laboratorio
  • La progettazione di un edificio secondo lo standard Passivhaus è basata solo sull'esperienza e non su calcoli matematici
  • La fisica edile è alla base della progettazione di un edificio secondo lo standard Passivhaus, che con questo metodo scientifico può garantire il raggiungimento di una ottimizzazione di costi e risultati (cost-optimum).

2. Uno dei pilastri fondamentali nella progettazione di un edificio Passivhaus è la tenuta all'aria. Questo significa che:

  • la tenuta all'aria deve essere realizzata per limitare al massimo le dispersioni termiche di calore (cosa che non impedisce una normale fruizione degli ambienti da parte degli abitanti), e deve essere accompagnata da un impianto di ventilazione progettato correttamente
  • un edificio deve essere sigillato in fase di costruzione e non può più essere aperto
  • la tenuta all'aria si può realizzare solamente con l'applicazione di intonaco  e non con altri materiali

3. Un edificio Passivhaus può essere costruito in qualsiasi parte d'Italia ed in qualsiasi clima?

  • sì, quello che conta è che ciascun edificio venga progettato nel rispetto dei dati climatici della zona in cui si trova
  • no, per realizzare una Passivhaus è necessario un clima freddo
  • sì, a patto che si trovi ad un'altitudine superiore ai 1200 m s.l.m.

 

 

Vincitori

Premio (LIBRO)

Liridona Krasniqi (S. Michele all'Adige, TN)

Edith Unterhofer (Renon, BZ)

Veronica de Stefani (Taglio di Po, RO)

Adriano De Prà (Guia di Valdobbiadene, TV)

ZEPHIR - Passivhaus Italia

Loc. Fratte, 18/3
I 38057 Pergine Valsugana (TN)
info@zephir.ph
Tel. +39 346 6247437
Fax +39 0461 1862682

P.IVA 02229630229
N.REA TN 209304